Page is loading...

Notizie sull’Autore

Sayyid Mujtaba Musawi Làri è figlio del defunto Ayatullah Sayyid Alì Asghar Lari, una delle massime personalità iraniane in campo religioso e sociale. Suo nonno era l’Ayatullah Hajj Sayyid Abdu-l-Husayn Lari, che combatté per la libertà al tempo della Rivoluzione Costituzionale. Nel corso delle sue lunghe lotte contro il dispotico governo dell’epoca, egli tentò di costituire un governo islamico, e la cosa gli riuscì per breve tempo nel Larestan.

Sayyid Mujtaba Musawi Lari è nato nel 1314/1935 nella città di Lar, dove, dopo aver completato l’educazione primaria, ha compiuto i suoi studi islamici preliminari. Nel 1332/1953 egli parte per Qum, per portare a termine il suo studio delle scienze islamiche sotto la guida di professori e maestri delle locali istituzioni religiose, ivi incluse le principali autorità nel campo della giurisprudenza (maraji’).

Nel 1341/1962, diviene collaboratore del Maktab-i-Islam, una rivista religiosa e scientifica, dove pubblica una serie di articoli sull’etica islamica. Questi articoli vennero più tardi raccolti in un libro dal titolo “Considerazioni su problemi etici e psicologici”. Di questo lavoro, tradotto in arabo, bengalese, urdu, swahili, francese e inglese (con il titolo di “Youth and Morals”, Gioventù e Morale), sono state pubblicate nella sua versione originale persiana ben dodici edizioni.

Nel 1342/1963, Sayyid Musawi Lari si reca in Germania per sottoporsi a cure mediche, scrive un libro dal titolo “La civiltà occidentale vista attraverso gli occhi di un musulmano”. L’opera include una discussione comparativa sulla civiltà occidentale e su quella islamica, e in essa l’autore fa in modo di provare, per mezzo di un confronto esaustivo, preciso e ragionato, la superiorità della civiltà islamica, integrale e multidimensionale, su quella occidentale.

Nel 1349/1970 il libro viene tradotto in inglese da un orientalista britannico, F.G. Goulding, suscitando grande interesse in Europa. Articoli che lo concernevano apparvero su diversi periodici occidentali, e la BBC trasmise un’intervista con il traduttore nella quale venivano discusse le motivazioni della sua iniziativa, e le ragioni del successo riscosso dal libro in Europa. A tutt’oggi, della versione inglese sono state pubblicate tre edizioni in Inghilterra, due edizioni in America, ed otto in Iran.

Tre anni dopo la pubblicazione della versione inglese, Rudolf Singler, un professore universitario tedesco, tradusse l’opera in tedesco, e questa sua versione esercitò grande influenza in Germania. Uno dei capi del Partito Social-Democratico fece sapere al traduttore in una sua lettera che il libro aveva prodotto su di lui una grande impressione, inducendolo a cambiare le sue opinioni sull’Islam, e che lo avrebbe raccomandato ai suoi amici. A tutt’oggi la traduzione tedesca è giunta alla sua seconda ristampa.

Le versioni inglese e tedesca di quest’opera sono state ristampate a cura del Ministro della Guida Islamica, e sono state ampiamente diffuse nei paesi stranieri tramite il Ministero degli Affari Esteri e le associazioni degli studenti musulmani all’estero.

Contemporaneamente alla prima edizione della versione tedesca, uno studioso musulmano indiano di nome Mawlana Rawshan Alì tradusse il libro in urdu perché venisse distribuito in India e in Pakistan. Questa versione in urdu è stata ristampata per ben cinque volte. L’opera è stata tradotta anche in giapponese, spagnolo, arabo e francese.

Sayyid Mujtaba Musawi Lari ha scritto un opuscolo sul Tawĥid (unità divina) che, tradotto in inglese con il titolo “Conoscenza di Dio”, è stato pubblicato diverse volte in America. L’opera è stata tradotta anche in spagnolo, russo, polacco e urdu.

Nel 1343/1964, Sayyid Musawi Lari ha fondato nella città di Lar un’organizzazione benefica avente lo scopo di propagare l’Islam, di insegnarne i principi alla gioventù rurale, e di aiutare i bisognosi. Questa fondazione è rimasta attiva sino al 1346/1967. I suoi principali risultati furono l’invio di religiosi nelle campagne per insegnare l’Islam ai bambini e ai giovani, rifornendoli di libri, abiti e cancelleria, la costruzione di moschee, scuole e cliniche nelle città e nei villaggi, e per dispensare altri servizi sociali.

Il nostro autore ha perseguito i suoi interessi sull’etica islamica scrivendo vari articoli sull’argomento. Nel 1353/1974 un’ampia raccolta di questi articoli, con il titolo “Il Ruolo dell’Etica nello Sviluppo Umano”, venne raccolta in un unico libro, che è stato ristampato cinque volte, e di cui è in corso la traduzione in inglese.

Nel 1357/1978, Sayyid Musawi Lari si reca in America su invito di un’organizzazione islamica di quel paese. Quindi passa in Inghilterra e in Francia, e dopo il suo ritorno in Iran comincia a scrivere una serie di articoli sulla dottrina islamica sulla rivista Soroush. Questi articoli vennero in seguito raccolti in un’opera in quattro volumi sulle credenze fondamentali dell’Islam (Tawĥid, giustizia divina, profezia, imamato, resurrezione) sotto il titolo “I Fondamenti della Dottrina Islamica”.

Questo lavoro è stato tradotto in arabo, e alcune sue parti sono già alla 2° ristampa. La traduzione in inglese del 3° libro di quest’opera costituisce il contenuto del presente volume; la parte rimanente è in via di traduzione, in vista della sua pubblicazione. Sono in corso anche traduzioni in urdu, hindi e francese; della traduzione francese sono già stati pubblicati due volumi.

Nel 1359/1980, il nostro autore fondò a Qum un’organizzazione denominata “Ufficio per la Diffusione all’Estero della Cultura Islamica”, che in seguito assunse il nome di “Fondazione per la propagazione nel Mondo della Cultura Islamica.” Questo istituto invia in tutto il mondo alle persone interessate copie gratuite delle traduzioni delle sue opere, ed ha anche incominciato a stampare il Sacro Corano per distribuirlo gratuitamente a singoli individui, studiosi e associazioni, oltre a distribuirne traduzioni in inglese, francese e spagnolo.

Share this page