Quanto è importante lo sviluppo della propria personalità?

    Come è essenziale prestare la dovuta attenzione allo sviluppo di un carattere forte e virtuoso!

    E purtroppo quanta poca attenzione in realtà prestiamo alla più importante chiave del successo di un individuo. Un risvolto molto negativo della nostra “era moderna civilizzata” è il fatto che la maggior parte di noi è diventata troppo occupata al cercare di raggiungere una vita sofisticata e comoda invece di trovare il tempo per prestare la stessa attenzione allo sviluppo della propria personalità. In qualche modo il nostro io interiore non sembra più abbastanza importante!

    La tendenza a questo comportamento inconscio ha avuto come risultato la perdita dell’equilibrio morale della maggior parte delle persone, soprattutto quando si trovano di fronte a tre grosse sfide della vita.

    La prima sfida avviene quando gli istinti carnali vengono attivati; la seconda quando si trovano di fronte a perdite materiali; la terza quando qualcosa non li beneficia direttamente.

    Studi sul comportamento umano hanno dimostrato che la maggior parte delle persone si comporta in modo esemplare in circostanze favorevoli; ma nel momento in cui vanno incontro a qualsiasi tipo di provocazione o disturbo sia fisico sia psicologico, esse sono capaci di gettarsi alle spalle tutti i loro valori e principi morali, senza badare alle conseguenze ed ai costi morali e spirituali.

    Per alcuni di noi il nemico è la rabbia, per altri è l’avarizia o la lussuria, e per altri ancora è la paura. La maggior parte di noi si lascia trasportare così tanto da questi “deviatori morali” tanto che si perde il controllo e il senno e ci si lascia trasportare da queste emozioni momentanee. E quanto spesso paghiamo a caro prezzo queste indulgenze momentanee!

    E subito dopo, spesso appena dopo alcuni secondi in cui riacquistiamo il controllo, ci pentiamo di questi sfoghi e il soccombere della ragione a queste passioni. Ma ahimè! Alcune volte il danno che causiamo - sia a noi stessi sia ai nostri cari - è tale che è impossibile porvi rimedio. Molti vivono le loro vite così “leggermente” che non si rendono conto che il soggiogamento delle proprie emozioni e passioni, sebbene al principio sembri un’impresa impossibile, diventa facile e porta soddisfazione con pratica e perseveranza. E, si, non c’è maggiore soddisfazione di diventare padroni di se stessi!

    A questo proposito l’Imam Zeyn al-°Abidin (as) disse: “chiunque opponga pazienza alla propria rabbia ha tutta la mia ammirazione(Usul-al-Kafi)

    Il Profeta (S) disse: “Uno dei modi migliori per avvicinarsi ad Allah è quello di stemperare la propria rabbia con pazienza e sopportazione, e di sopportare le difficoltà con pazienza(Ibidem)

    Nei momenti in cui sembra impossibile rispettare ed attenersi ai propri principi morali, molti sono tentati nell’abbandonare le loro credenze morali per ottenere facili guadagni.Qualche volta essi potrebbero pensare che difendere la verità o rifiutarsi di ricorrere a bugie e false lusinghe può costare in termini di “buoni affari” e avanzamenti di carriera; quindi facilmente ricorrono a facili scappatoie morali, senza tenere conto delle perdite a lungo termine sul piano morale.

    Inoltre, come disse l’Imam °Ali (as): “E’ molto facile parlare della Verità, ma quando si tratta di metterla in pratica, essa diventa estremamente difficile”. (Najul-Balagha, Sermone 216)

    A questo proposito l’Imam Hussein (as) disse: “La gente è schiava dei guadagni terreni e dei profitti personali; per essi la religiosità è meramente un fatto formale. Essi sono disposti a tollerare i principi religiosi fintanto che essi servono ai loro propositi mondani, ma nel momento in cui le cose diventano difficili, tutti i principi vengono abbandonati(Tohaful-Oqul, p.174)

    Ironicamente, anche valori spirituali quali altruismo e filantropia vengono esibiti da molti solo per ottenere benefici personali. Molti pretendono di essere considerati tra i più religiosi e si vantano di essere fra i più stretti seguaci dell’Ahl-ul-Bait. Ma quanti di noi possono essere considerati veramente vicini all’esempio dell’Ahl-ul-Bait, al cui riguardo il Santo Corano dice:

    “[Loro] che, nonostante il loro bisogno, nutrono il povero, l’orfano e il prigioniero; [e interiormente affermano:]E’ solo per il volto di Allah, che vi nutriamo; non ci aspettiamo da voi nè ricompensa, nè gratitudine.” (Sura al-Insan, 76:8,9)

    I credenti vengono costantemente avvisati sui pericoli dell’ipocrisia e del comportamento a due facce. E nonostante ciò, quante volte abbiamo due personalità assolutamente contrastanti- Dottor Jekyll in pubblico e Mr. Hyde appena siamo fuori dal centro dell’attenzione!!!! Molti lottano costantemente per mantenere la loro facciata di rispettabilità, per la quale essi cercano incessantemente pubblica approvazione, posizione sociale ed altri benefici terreni. E nonostante questo, quanti proclamano di confidare soltanto in Allah e nella Sua onnipresenza!

    Riflettiamo tutti sulle parole dell’Imam as-Sadeq (as):

    “Nessuno otterrà benefici per lue sue pretese buone azioni fintanto che è occupato a nascondere il vero motivo di queste. E Allah dice: ”No,l’uomo è prova contro sè stesso”.
    Ma nel momento in cui un individuo corregge il proprio io inetriore, la sua vita esteriore è destinata a migliorare ed a diventare poderosa”.

    Italiano
    Old url: 
    http://www.al-islam.org/it/sviper/

    More titles