Page is loading...

Santità di Allah (SwT)

Coloro che percorrono il sentiero verso la perfezione dall’inizio del loro viaggio fino al punto dove raggiungono la pace finale testimoniano un grande piano che deve rimanere nascosto agli occhi e alle orecchie degli abitanti del mondo materiale, ed un esame degli stadi e stazioni toccate in questo “viaggio” andrebbe oltre lo scopo del presente scritto. Ciò che è importante qui è la questione della santità di Allah (SwT) (Wilayat-Illahi).

Quando i viaggiatori sul sentiero spirituale raggiungono lo stadio di Unità Divina ed entrano nella prossimità di Allah (SwT), essi lasciano andare totalmente ciò che hanno posseduto fino ad allora, perché sono giunti a conoscere profondamente che ogni cosa appartiene ad Allah (SwT).

Essi abbandonano la falsa affermazione del possedere cose e dell’essere indipendenti in questo possesso. E’ allora che essi ricevono un’indescrivibile tranquillità e che sono assolutamente liberati da ogni pena, pura e dolore.

“Gli angeli scendono su coloro che dicono: ‘Il nostro Signore è Allah’ e che perseverano {sulla retta via. Dicono loro}: ‘Non abbiate paura e non affliggetevi; gioite per il Giardino che vi è stato promesso. Noi siamo vostri alleati in questa vita e nell’altra’” (Santo Corano, 41:30-31).

“In verità, quanto agli intimi {‘awliya’u-Ullah, coloro che possiedono la santità, wilayah} non avranno nulla da temere e non saranno afflitti” (Santo Corano, 10:63).

E’ a questo punto che le gioie del mondo, i dolori, i successi ed i fallimenti appaiono loro come la medesima cosa, ed avendo trovato una nuova esistenza, vedono il mondo e tutto ciò che contiene sotto una nuova luce.

“Forse colui che era morto e al quale abbiamo dato la vita affidandogli una luce per camminare tra gli uomini, sarebbe uguale a chi è nelle tenebre senza poterne uscire?” (Santo Corano, 6:122).

Ed alla fine, essi stessi, ed ogni cosa che possiedono, appartiene ad Allah (SwT) e Allah (SwT) a loro: “Allah (SwT) si avvicina ancora di più a colui che cerca di avvicinarsi ad Allah (SwT)”.

Share this page