Page is loading...

Sura al-Baqarah Versetti 80-82

وَقَالُوا لَنْ تَمَسَّنَا النَّارُ إِلآَّ أَيَّاماً مَعْدُودَةً قُلْ أَتَّخَذْتُمْ عِنْدَ اللّهِ عَهْداً فَلَنْ يُخْلِفَ اللّهُ عَهْدَهُ أَمْ تَقُولُونَ عَلَى اللّهِ مَالاَ تَعْلَمُونَ

﴿80﴾ بَلَى مَنْ كَسَبَ سَيِّئَةً وَأَحَاطَتْ بِهِ خَطِيئَتُهُ فَأُوْلَئِكَ أَصْحَابُ النَّارِ هُمْ فِيهَا خَالِدُونَ ﴿81﴾ وَالَّذِينَ ءَامَنُوا وَعَمِلُوا الصَّالِحَاتِ اُوْلَئِكَ أَصْحَابُ الْجَنَّةِ هُمْ فِيهَا خَالِدُونَ ﴿82﴾

86. E dicono: “Il fuoco {dell’Inferno} non ci toccherà che per alcuni giorni”. Di’: “Avete forse ricevuto qualche promessa da Allah, il Quale non manca mai alla Sua promessa, oppure dite riguardo ad Allah cose di cui non avete conoscenza?”
87. Certo, coloro che operano il male e sono stretti dalle loro colpe, loro sono la gente del Fuoco {i dannati}, nel quale rimarranno in eterno.
88. E quelli che hanno prestato fede e hanno compiuto le buone azioni, loro sono la gente del Paradiso, nel quale rimarranno in eterno.

Le Ridicole Pretese dei Giudei

Il sacro Corano ricorda, in questi sacri versetti, una delle ridicole pretese dei figli d’Israele (derivante da superbia e causa di buona parte delle loro deviazioni), rispondendo ad essa in modo perfetto:

«E dicono: “Il fuoco {dell’Inferno} non ci toccherà che per alcuni giorni”. Di’: “Avete forse ricevuto qualche promessa da Allah, il Quale non manca mai alla Sua promessa, oppure dite riguardo ad Allah cose di cui non avete conoscenza?”»

Il versetto successivo enuncia una legge generale riguardante i peccatori e le tristi conseguenze delle loro colpe:

“Certo, coloro che operano il male e sono stretti dalle loro colpe, loro sono la gente del Fuoco {i dannati}, nel quale rimarranno in eterno”

Nell’ultimo versetto in esame viene invece enunciato un principio generale a proposito dei probi credenti, e dei lieti esiti della loro devozione:

“E quelli che hanno prestato fede e hanno compiuto le buone azioni, loro sono la gente del Paradiso, nel quale rimarranno in eterno”

Share this page