Page is loading...

Sura al-Baqarah Versetto 243

أَلَمْ تَرَ إِلَى الَّذِينَ خَرَجُواْ مِن دِيَارِهِمْ وَهُمْ أُلُوفٌ حَذَرَ الْمَوْتِ فَقَالَ لَهُمُ اللّهُ مُوتُواْ ثُمَّ أَحْيَاهُمْ إِنَّ اللّهَ لَذُو فَضْلٍ عَلَى النَّاسِ وَلَـكِنَّ أَكْثَرَ النَّاسِ لاَ يَشْكُرُونَ ﴿243﴾

249. Non hai forse visto coloro che a migliaia uscirono dalle loro case per timore della morte? Ebbene, Allah disse loro: “Morite!”, poi li risuscitò. In verità, Allah è generoso con gli uomini, ma la maggior parte di loro non {Lo} ringrazia.

Commento

Questo versetto parla delle vicende di uno dei popoli del passato, che fu colpito da una terribile malattia epidemica che fece fuggire migliaia di persone:

Non hai forse visto coloro che a migliaia uscirono dalle loro case per timore della morte?”

Poi il nobile versetto racconta la loro fine dicendo: «Ebbene, Allah disse loro: “Morite!”, poi li risuscitò». Fu il santo Profeta (S) Hizqil (as) a pregare per loro, e a chiedere ad Allah di resuscitarli. Dal momento che tale miracoloso atto è un dono di Dio, e un ammonimento per le genti, alla fine del versetto leggiamo:

“In verità, Allah è generoso con gli uomini, ma la maggior parte di loro non {Lo} ringrazia”

Allah è stato generoso con questo popolo, e lo è con tutti gli uomini.

Il celebre sapiente shi°ita, il defunto Saduq, che Allah lo benedica, usa questo versetto per dimostrare la possibilità del raj´ah, dicendo: “Una delle nostre convinzioni è il cosiddetto raj´ah, che consiste nel ritorno in vita di alcuni uomini del passato. Questo versetto può anche essere una prova della resurrezione”

Share this page