Page is loading...

Sura al-Baqarah Versetto 259

أَوْ كَالَّذِي مَرَّ عَلَى قَرْيَةٍ وَهِيَ خَاوِيَةٌ عَلَى عُرُوشِهَا قَالَ أَنَّىَ يُحْيِـي هَـَذِهِ اللّهُ بَعْدَ مَوْتِهَا فَأَمَاتَهُ اللّهُ مِئَةَ عَامٍ ثُمَّ بَعَثَهُ قَالَ كَمْ لَبِثْتَ قَالَ لَبِثْتُ يَوْمًا أَوْ بَعْضَ يَوْمٍ قَالَ بَل لَّبِثْتَ مِئَةَ عَامٍ فَانظُرْ إِلَى طَعَامِكَ وَشَرَابِكَ لَمْ يَتَسَنَّهْ وَانظُرْ إِلَى حِمَارِكَ وَلِنَجْعَلَكَ آيَةً لِّلنَّاسِ وَانظُرْ إِلَى العِظَامِ كَيْفَ نُنشِزُهَا ثُمَّ نَكْسُوهَا لَحْمًا فَلَمَّا تَبَيَّنَ لَهُ قَالَ أَعْلَمُ أَنَّ اللّهَ عَلَى كُلِّ شَيْءٍ قَدِيرٌ ﴿259﴾

265. O come {avvenne a} colui che passò presso un villaggio totalmente distrutto e disse: “Come potrà Allah ridare la vita a {la gente di} questa {borgata} dopo che essa è morta?”. Allah lo fece quindi morire per cento anni, poi lo resuscitò e gli disse: “Quanto {tempo} sei rimasto {in quelle condizioni}?”. Rispose: “Ci sarò rimasto un giorno o parte di un giorno”. Disse {allora il Signore}: “No, sei rimasto cento anni. Guarda dunque il tuo cibo e la tua bevanda: non si sono alterati. Guarda {invece} il tuo asino{: le sue ossa si sono putrefatte}! E {abbiamo fatto tutto ciò} per fare di te una prova per gli uomini. Guarda come riuniamo le ossa e poi le rivestiamo di carne”. Ebbene, quando gli si palesò {questa verità} disse: “{Ora} so che Allah può tutto”

Commento

Questo versetto parla della questione della resurrezione, dimostrando questo fondamentale principio con un esempio pratico. In alcune tradizioni leggiamo che il nome della persona della quale parla questo versetto era ´Uzayr, e il Tafsiru-l-Mizaan afferma che egli doveva essere un Profeta (S) col quale il Signore parlò.

Osservazioni

1. L’esempio pratico è il miglior modo per far comprendere un principio generale: “Guarda dunque il tuo cibo e la tua bevanda…”

2. Cento anni di morte per imparare un principio fondamentale!

3. Anche se siete dotti, sforzatevi lo stesso di acquisire nuove conoscenze, attraverso l’esperienza, chiedendo a chi sa di piú.

4. Si può imparare molto osservando e interrogando i villaggi distrutti, e i resti delle antiche civiltà.

5. L’essere umano sarà resuscitato nelle stesse condizioni nelle quali è morto: “…poi lo resuscitò…”

6. Il tempo non è in grado di vincere l’onnipotenza divina: “Allah lo fece quindi morire per cento anni, poi lo resuscitò…”

7. Per volontà divina le dure ossa si decompongono, ma il cibo, che in poche ore si deteriora, è in grado di rimanere intatto anche dopo cento anni.

8. Allah mostra la Sua potenza per guidare la gente alla retta via: “E {abbiamo fatto tutto ciò} per fare di te una prova per gli uomini”

9. Questo è un esempio e una prova del Giorno del Giudizio in questo mondo: “Guarda {invece} il tuo asino{: le sue ossa si sono putrefatte}!”

10. La resurrezione riguarda anche il corpo: “Guarda come riuniamo le ossa e poi le rivestiamo di carne”

11. A volte basta un esempio per comprendere una verità, un principio generale: «Ebbene, quando gli si palesò {questa verità} disse: “{Ora} so che Allah può tutto”»

Share this page