Page is loading...

La Shi°a nel Mondo

Secondo l’UNEPA (the United Nations Population Fund) e altre fonti, nell’anno 1999 la popolazione nel mondo superava i sei miliardi.1 Circa il venti per cento della popolazione (ossia 1.2 miliardi) era musulmana. Un’analisi dettagliata della popolazione musulmana nel mondo nel 1998 portò a questi valori numerici:2

Africa: 315.000.000

Asia: 812.000.000

Europa: 31.401.000

America Latina: 1.624.000

America del Nord: 4.349.000

Oceania: 248.000

I musulmani vivono in tutto il mondo. In totale il numero dei paesi nei quali essi vivono è 208.3 Circa l’85% dei musulmani vive al di fuori del mondo arabo.4 La maggioranza dei musulmani vive a est dei confini dell’Iran, in particolare in Pakistan, India, Bangladesh, Malaysia e Indonesia. L’Indonesia è il paese musulmano più popolato.

Gli shi°iti sono 120.000.000, ossia il 10% della attuale popolazione musulmana mondiale.5 Britanica 2002 (Deluxe Edition) precisa:

“Nei secoli il movimento shi°ita ha influenzato profondamente tutto l’Islam sunnita e i suoi seguaci ammontavano a 60 – 80 milioni negli ultimi decenni del XX secolo, ossia al 10% della popolazione musulmana. Lo shi°ismo (Shi°a o Islam shi°ita) è la religione più diffusa in Iran, Iraq e probabilmente anche nello Yemen (San’a’) e ha seguaci in Siria, Libano, Africa Orientale, India e Pakistan.”

Secondo alcune fonti la percentuale è dell’11%.6 Così la attuale popolazione shi°iti nel mondo dovrebbe essere di circa 132.000.000.7 Un’analisi dettagliata della popolazione shi°ita in alcuni paesi asiatici a maggioranza shi°ita o con una notevole percentuale di popolazione shi°ita può essere riassunta come segue: 8&9

Afghanistan Popolazione (1998): 24. 792.000.
Religione (1990): musulmani sunniti 84%; musulmani Shi°iti 15%, altri 1%. 10

Azerbaigan Popolazione (1998): 7. 650. 000
Religione (1991): musulmani Shi°iti 70%, musulmani Sunniti 30%

Bahrain Popolazione (1998) 663. 000
Religione (1991): musulmani 81%, di cui 61, 3% shi°iti, 20, 5% sunniti: cristiani 8, 6%, altri 9, 7%. 11

India Popolazione (1998): 984. 004. 000
Religione (1995): induisti 81, 3%; musulmani 12% di cui 9% sunniti e 3% shi°iti; cristiani 2, 3% di cui 1, 1% protestanti, 1% cattolici romani; buddisti 0, 8%; giainisti 0, 4%; zoroastriani 0, 01; altri 1, 3%.

Iran Popolazione (1998): 61. 531. 000
Religione (1995): musulmani 99%, di cui shi°iti 93, 4% e sunniti 5,6%, cristiani 0,3%, zoroastriani 0, 05%, ebrei 0, 05%.12

Iraq Popolazione (1998): 21. 722. 000
Religione (1994): shi°iti 62, 5% ; sunniti 34, 5%; cristiani (principalmente di rito caldeo, rito siriano, cattolici romani e nestoriani) 2, 7% ; altri (principalmente sincretisti yazidi) 0, 3%.13

Giordania Popolazione (1998): 4. 682. 000
Religione (1995): musulmani sunniti 96,5%; cristiani 3,5%.14

Kuwait Popolazione (1998): I.866. 000
Religione (1995): musulmani 85% di cui 45% sunniti, 30% shi°iti; altri musulmani 10%; altri (in maggioranza cristiani e indù) 15%.15

Libano Popolazione (1998) 3. 506. 000
Religione (1995): musulmani 55, 3% di cui 34% shi°iti, 21,3% sunniti; cristiani 37, 6% di cui 25,1% cattolici (19% maroniti e greci cattolici o malachiti 4,6%); ortodossi 11, 7% (greci ortodossi 6%, apostolici armeni 5, 2%); protestanti 0, 5% e drusi 7, 1%.16

Oman Popolazione (1998): 2.364.000
Religione (1993): musulmani 87,7%, di cui musulmani ibaditi 75% (le minoranze principali sono rappresentate da sunniti e shi°iti); indù 7,4%; cristiani 3,9%, buddisti 0,5%, altri 0,5%.17

Pakistan Popolazione (1998): 141. 900. 000
Religione (1993): musulmani 95% (principalmente sunniti; gli shi°iti sono il 20% della popolazione totale); cristiani 2%; indù 1,8%; altri, inclusi gli ahmadiya 1, 2%.18

Arabia Saudita Popolazione (1998): 20.786.000
Religione (1992): Musulmani sunniti 93,3%, shi°iti 3,3%19

Siria Popolazione (1998): 15. 335. 000
Religione (1992): musulmani 86%, di cui 74% sunniti, 12% ‘Alawiti (shi°a); 8, 9% cristiani; 3% drusi, altri 1%.20

Tagikistan Popolazione (1997): 6. 112. 000
Religione (1995):musulmani sunniti 80%, shi°iti 5% ; russi ortodossi 1, 5% ; ebrei 0, 1% altri 13, 4%.

Turchia Popolazione (1998): 64. 567. 000
Religione (1994): musulmani sunniti circa 80% shi°iti circa 19, 8%, di cui il 14% di Alevi non ortodossi; cristiani 0, 2%. 21

Emirati Arabi Uniti Popolazione (1998): 2. 744. 000
Religione (1995): musulmani 96% (sunniti 80%, shi°iti 16%) altri (in gran parte cristiani e indù) 4%.

Yemen Popolazione (2000): 18. 260. 000
Religione (1995): musulmani 99, 9% (sunniti 60%, shi°iti circa 40%); altri 0, 1%.22

Vi sono numerose dispute sulle percentuali reali delle popolazioni shi°ite in numerosi paesi. Alcuni sono convinti che la percentuale della popolazione shi°ita sia molto maggiore delle percentuali ufficiali, e che ciò è dovuto alla mancanza di statistiche accurate, o a causa di problemi politici.

  • 1. In data 01/01/2002 la popolazione mondiale era stimata essere 6.196.141.294. (Vedi U. S. Census Bureau, sito ufficiale www.census.gov)
  • 2. Britanica 2002, Deluxe ed. Secondo questa fonte la popolazione musulmana nel 1998 ammontava a 1.164.663.000, cioè al 19,6 % della popolazione mondiale.
  • 3. Britanica, op. cit.
  • 4. Per esempio vedi: “Islam Outside the Arab World” di D. Westerland e I. Svanberg
  • 5. Gli altri musulmani sono principalmente sunniti, suddivisi in Hanafiti (presenti in Egitto, Libano, Siria, Giordania, Iraq e Turchia), Malikiti (predominanti in Marocco e Sudan), Shafi'iti (la scuola shafi’ita ha seguaci in Siria, Yemen, Oman, gli emirati Arabi Uniti, Bahrain e Kuwait, e coesiste con altre scuole in Giordania ed Egitto) e Hanbailti. Secondo MEDEA (European Institute for reserch on Mediterranean and Euro-Arab Cooperation), alla voce “sunnismo” risulta che la scuola hanbalita è quella ufficiale in Arabia Saudita e Qatar.
  • 6. Yann Richard (1991, versione inglese 1995) p. 2; egli cita Md-R Djalili, Religion et revolution, Paris, Economica, 1981, p. 23 e seg., e M. Momen, An Introduction to Shi’i Islam, New Haven and London, Yale Univesity Press, 1985, p. 264 e sgg. Le valutazioni numeriche di Richards si riferiscono agli anni’80. La sua analisi dettagliata porta a queste valutazioni: Iraq: 55% o 18.000.000; Bahrain: 70% o circa 170.000; Kuwait: 24% della popolazione o 137.000; Qatar: 20% della popolazione o 50.000; Emirati Arabi Uniti: 6% o 60.000; Arabia Saudita: 7% della popolazione o 440.000; Libano: un terzo o un milione; India: 15-20% della popolazione musulmana che è di 80 milioni o 12% della popolazione totale (Imamiti e Ismailiti); Pakistan:12.000.00; Afghanistan: 15% o circa 2, 5 milioni; Azebaigian: vi è una notevole presenza shi°ta, 4, 5 milioni; Turchia: 1.500.000, esclusi gli ’alawiti; Siria: 50.000 esclusi gli ’alawiti (gli shi°iti e gli ’alawiti sono insieme 4. 900. 000.)
  • 7. Sfortunatamente non esistono statistiche precise che indichino l’esatto numero dei musulmani in generale e degli shi°iti in particolare. Le cifre statistiche indicate sono date in base alle fonti disponibili. Comunque si può affermare che gli shi°iti costituiscano il 23% dei musulmani, mentre gli hanafiti sono il 31%, i malikiti sono il 25%, gli shafi’iti sono il 16% e gli hanbaliti sono il 4% dei musulmani. Vedi S. M. Qazwini, p. 4, con riferimento al Bulletin of Affiliation: Al-Madhhab-Schools of Thought, vol. 17, n.4 (Dicembre 1998), p.5
  • 8. Le valutazioni numeriche e le percentuali citate nel testo hanno come fonte la Britannica 2002, con riferimento all‘anno 1998. La popolazione è aumentata negli ultimi anni ma le percentuali dovrebbero essere rimaste invariate.
  • 9. Si deve precisare che l’elencazione dei paesi che viene qui proposta non si intende completa: è una selezione basata su informazioni offerte dai paesi presi in esame. Per esempio il Qatar non fa parte della selezione, eppure secondo MEDEA il 10% della popolazione è shi°ita.
  • 10. CIA World Factbook stima la popolazione dell’Afghanistan nel Luglio 2001 come segue: 26.813.057 di cui 84% musulmani sunniti, 15% musulmani shi°iti e 1% altri. In seguito faremo riferimento a questa fonte d’informazione con le lettere CWF. Secondo Westerlund e Svanberg (1999, p. 177) circa il 18% della popolazione in Afghanistan è imamita e circa il 2% è ismailita.
  • 11. Secondo cwf la popolazione shi°ita del Bahrain costituisce il 70% della popolazione musulmana. Secondo MEDEA 1’85% della popolazione è musulmana: 1/3 sono sunniti e 2/3 sono shi°iti (in maggioranza sono arabi ma vi sono anche 70. 000 iraniani). Secondo Fuller e Francke (1999, p. 120) gli shi°iti sono circa il 70% della popolazione originaria del Bahrain.
  • 12. Secondo CWF gli shi°iti sono l’89% della popolazione.
  • 13. Secondo CWF gli shi°iti sono il 60-65% e I sunniti il 36-37% della popolazione totale. Secondo MEDEA I musulmani in Iraq sono il 97%, di cui 65% shi°iti e 32% sunniti. Secondo Fuller e Francke (1999, p. 87) gli shi°iti rappresentano il 55-60% della popolazione. Si deve aggiungere che dagli ultimi anni settanta gli sh’iiti iracheni lasciano il loro paese in gran quantità per stabilirsi in Iran, Siria, Gran Bretagna e altri paesi.
  • 14. Secondo CWF i musulmani sunniti sono il 92%, i cristiani il 6% (in maggioranza greci ortodossi, ma vi sono anche cattolici greci, cattolici romani, ortodossi siriani, ortodossi copti, ortodossi armeni e protestanti) e gli altri il 2% (rappresentato da appartenenti a sette shi°ite minori e drusi). Dati relativi al 2000.
  • 15. Secondo CWF e MEDEA I musulmani sunniti del Kuwait sono il 45% e gli shi°iti il 40%. Secondo Fuller e Francke (1999, p. 155) gli shi°iti sono il 25-30% della popolazione del paese.
  • 16. Secondo CWF i musulmani sono il 70% (e comprendono gli shi°iti, I sunniti, i drusi, gli ismailiti e gli’ alawiti o nusairī). Secondo MEDEA i musulmani sono il 70% (cinque gruppi islamici riconosciuti legalmente: gli shi°iti, i sunniti, i drusi, gli ismailiti e gli ’alawiti o nusairī). I cristiani sono il 30% (undici gruppi riconosciuti legalmente: quattro cristiani ortodossi, sei cattolici e uno protestante). Gli ebrei sono poco numerosi. Secondo Fuller e Francke (1999 p. 203) gli shi°iti sono il 30-40 per cento della popolazione e rappresentano la setta più numerosa in Libano.
  • 17. Secondo CWF i musulmani ibaditi sono il 75% e il resto è rappresentato da sunniti, shi°iti e indù. Secondo MEDEA i musulmani sono il 75% e tre quarti di essi appartengono alla setta degli ibaditi.
  • 18. n. 1 p. 7 del capitolo (versione Italiana).
  • 19. CWF non indica la percentuale relativa alla presenza shi°ita nell’Arabia Saudita, sebbene la percentuale sia più alta di quella di altri paesi qui presi in esame. Dice semplicemente che i musulmani sono il 100% della popolazione. Secondo MEDEA gli shi°iti sono il 2, 5% della popolazione e i sunniti il 97%. Secondo Fuller e Francke (1999, p. 180) il governo saudita indica gli shi°iti come il 2-3% della popolazione, ossia quasi 300. 000 ma probabilmente un calcolo più esatto porterebbe alla presenza di più di mezzo milione di shi°iti.
  • 20. Secondo CWF I musulmani sunniti sono il 74%. Gli ’alawiti, i drusi e altre sette musulmane costituiscono il 16%. I cristiani sono il 10 % e gli ebrei si trovano in insediamenti poco numerosi a Damasco, Al-Qamishli e Aleppo. Secondo MEDEA I sunniti sono il 75%, gli ’alawiti l’ 11%, i cristiani il 10% e i drusi il 3%.
  • 21. CWF indica solo che il 99, 8% è musulmano (principalmente sunniti), gli altri (0, 2%) sono cristiani ed ebrei. Sorprendentemente MEDEA non rileva la presenza di shi°iti in Turchia: “Religione: musulmani, 99% di sunniti, altri 1% (cristiani ed ebrei).” (http://www.medea.be/en/index059.htm.)
    Secondo Westerlund e Svanberg (1999 p. 133) i musulmani sunniti sono valutati il 70-80% della popolazione; i restanti 20-30% sono alevi.
  • 22. CWF indica solo la presenza di “ musulmani, sunniti shafi’ iti e shi°iti zaiditi, piccole quantità di ebrei, cristiani e indù”
    Secondo MEDEA i musulmani sunniti sono il 55% e gli zaiditi sono il 44%; I cristiani sono l‘1%.

Share this page