Page is loading...

Sura al-Baqarah Versetto 60

وَإِذِ اسْتَسْقَى مُوسَى لِقَوْمِهِ فَقُلْنَا اضْرِبْ بِعَصَاكَ الْحَجَرَ فَانْفَجَرَتْ مِنْهُ اثْنَتَا عَشْرَةَ عَيْناً قَدْ عَلِمَ كُلُّ اُنَاسٍ مَشْرَبَهُمْ كُلُوا وَاشْرَبُوا مِنْ رِزْقِ اللّهِ وَلاَ تَعْثَوْا فِي الأرْضِ مُفْسِدِينَ ﴿60﴾

66. E quando Mosè chiese acqua per il suo popolo, dicemmo: “Batti quella pietra con la tua verga” e ne sgorgarono allora dodici sorgenti; ogni tribú conobbe {allora} il luogo dal quale doveva bere. Mangiate e bevete del sostentamento d’Allah e non portate corruzione sulla terra.

Il Miracolo delle Dodici Sorgenti

Anche questo versetto parla dell’immensa grazia divina della quale hanno goduto i giudei:

“E quando Mosè chiese acqua per il suo popolo, dicemmo: ‘Batti quella pietra con la tua verga’ e ne sgorgarono allora dodici sorgenti; ogni tribú conobbe {allora} il luogo dal quale doveva bere…”

Riguardo al tipo di pietra sulla quale batté Mosè (as), su come la colpì, e sul modo in cui sgorgò l’acqua dalle sorgenti, s’è detto e scritto molto. Il sacro Corano, a tal proposito, dice solo che Mosè (as) batté con la sua verga su una pietra, e da essa sgorgarono dodici sorgenti, in numero pari alle tribú che componevano il popolo giudeo. Questa vicenda è narrata anche dalla Bibbia.

Il Signore Eccelso dono quindi loro del cibo, la manna e le quaglie, e dell’acqua in abbondanza, e disse loro:

“Mangiate e bevete del sostentamento d’Allah, e non portate corruzione sulla terra”

In realtà, Allah vuole loro ricordare, che in segno di riconoscenza per tutti i doni che hanno da Lui ricevuto, dovrebbero almeno astenersi dal molestare il sommo Profeta Muhammad (S).

Share this page