Page is loading...

Sura al-Baqarah Versetto 260

وَإِذْ قَالَ إِبْرَاهِيمُ رَبِّ أَرِنِي كَيْفَ تُحْيِـي الْمَوْتَى قَالَ أَوَلَمْ تُؤْمِن قَالَ بَلَى وَلَـكِن لِّيَطْمَئِنَّ قَلْبِي قَالَ فَخُذْ أَرْبَعَةً مِّنَ الطَّيْرِ فَصُرْهُنَّ إِلَيْكَ ثُمَّ اجْعَلْ عَلَى كُلِّ جَبَلٍ مِّنْهُنَّ جُزْءًا ثُمَّ ادْعُهُنَّ يَأْتِينَكَ سَعْيًا وَاعْلَمْ أَنَّ اللّهَ عَزِيزٌ حَكِيمٌ ﴿260﴾

266. E quando Abramo disse: “Signore, mostrami come resusciti i morti”. {Allah} disse: “Non credi forse?”. Disse {Abramo}: “Sì, ma {Ti chiedo ciò} affinché il mio cuore possa acquietarsi {maggiormente}”. Disse {Allah}: “Prendi allora quattro uccelli, traili a te e {dopo averli sgozzati} falli a pezzi; mettine dunque una parte su ogni monte, poi chiamali ed essi verranno a te correndo. Sappi che, in verità, Allah è invincibile, saggio”

Commento

L’infallibile imam Alì (as) disse: “Se tutti i veli {dell’occulto} venissero tolti, la mia certezza non aumenterebbe {ossia, io sono arrivato al massimo livello di certezza}”1
Questa tradizione dimostra la superiorità del Principe dei Credenti (as) sul nobile Abramo (as), che, in base a quanto affermano i tafaasir, un giorno, passando davanti a una carogna caduta in riva al mare, vide alcuni uccelli e animali di mare che si stavano nutrendo di essa. Pensò: “Se ciò dovesse succedere a un essere umano, e le bestie dovessero nutrirsi del suo corpo, il Giorno del Giudizio, come farà il suo corpo a ritornare in vita”. Fu per questo che invocò il Signore Eccelso, e disse: “Signore, mostrami come resusciti i morti”

Osservazioni

1. Dobbiamo sempre sforzarci di migliorare ed elevare la nostra fede, fino a raggiungere la certezza: “…{Ti chiedo ciò} affinché il mio cuore possa acquietarsi {maggiormente}…”

2. Solo coloro che hanno compreso attraverso l’argomentazione e la fede la verità, sono degni di vederla.

3. La preghiera e l’invito dei profeti hanno effetto sugli atomi dell’universo: “Prendi allora quattro uccelli, traili a te e {dopo averli sgozzati} falli a pezzi; mettine dunque una parte su ogni monte, poi chiamali ed essi verranno a te correndo…”

4. Anche il corpo risorgerà, e, nel Giorno del Giudizio, lo spirito si ricongiungerà ad esso.

  • 1. Ghuraru-l-hikam, tafsir Ruhu-l-bayaan, vol. I, pag. 416.

Share this page