Traslitterazione

Le lettere dell’alfabeto italiano non sono sufficienti a rendere l’esatta pronuncia dell’arabo ed è quindi necessario servirsi di un convenzionale sistema di traslitterazione che permetta al lettore italiano di risalire alla corretta pronuncia delle parole arabe. Siccome poi alcuni suoni non trovano corrispondenza né in italiano né in altre lingue europee, si consiglia di apprenderne la pronuncia dalla viva voce di chi la conosce correttamente.

La convenzione da noi scelta al fine di rendere i suoni dell’alfabeto arabo è la seguente:

Originale Convenzione Suono
ء ' Laringale *
ب b Stesso suono della “b” italiana
ت t Stesso suono della “t” italiana
ث ŝ Suono della “th” sorda inglese, come in think
ج j “g” palatale, come in “giorno”
ح ĥ “h” fortemente aspirata *
خ ķ Suono della “ch” tedesca, come in “buch”
د d Stesso suono della “d” Italiana
ذ ž Suono della “th” sonora inglese, come in “that”
ر r Stesso suono della “r” italiana
ز z “s” sonora, come in “riso”
س s “s” sorda, come in “santo”
ش š Suono della “sc” italiana, come in “scena”
ص ş “s” enfatica *
ض đ “d” enfatica *
ط ţ “t” enfatica *
ظ ż “z” enfatica *
ع ° Fricativa laringale *
غ ġ Suono simile alla “r” francese, come in “Paris”
ف f Stesso suono della “f” italiana
ق q Simile alla lettera “q” italiana*
ك k Stesso suono della “k”
ل l Stesso suono della “L” italiana
م m Stesso suono della “m” italiana
ن n Stesso suono della “n” italiana
ه h Stesso suono della “h” aspirata inglese, come in “hotel”
و w Stesso suono della “w” inglese, come in “window”
ي y Stesso suono della “y” inglese, come in “yes”
ة ħ Stesso suono della “h” aspirata inglese, come in “hotel”
ŧ Stesso suono della “t” italiana
a Stesso suono della “a” italiana
-َا ā Suono della “a” mediamente prolungato
ō Suono della “o” mediamente prolungato
-َآ ã Suono della “a” prolungato
õ Suono della “o” prolungato
u Stesso suono della “u” italiana
-ُو ū Suono della “u” mediamente prolungato
-ُو~ ũ Suono della “u” prolungato
i Stesso suono della “i” italiana
-ِي ī Suono della “i” mediamente prolungato
-ِي~ ĩ Suono della “i” prolungato
-

(trattino-meno)

Il trattino-meno viene utilizzato per collegare l’articolo determinativo (alif-lām) al nome, ed eventualmente alla parola precedente, quando viene collegata all’articolo, nel cui caso la alif viene omessa; o per collegare un verbo o un nome a un pronome suffisso, o un termine al suo complemento di determinazione in un rapporto di annessione ('iđāfaħ), o anche in altri casi simili.

* Suoni che non trovano corrispondenza né in italiano né in altre lingue europee. Si consiglia perciò di apprenderne la pronuncia dalla viva voce di chi la conosce correttamente.

In alcuni casi, per semplicità e\o rispetto (come nel caso del nome Allah, Rahman ...), preferiamo rinunciare ad alcune convenzioni.