Rush To Do Good Actions - Thought Of The Week 21

A'uzubillahi min ash-shaytan ar-rajim Bismillah ir-rahman ir-rahim As salamu alaykum wa rahmatullahi wa barakatuh. This week for our thought of the week, which we hope to be able to put into practice over the next seven days, is a beautiful tradition from the Commander of the Faithful Imam Ali, may God's peace and blessings be upon him.

And obviously, with the many thousands and thousands of sayings and traditions that we have from the Commander of the faithful, it is sometimes difficult to only pick one and read and reflect and try to implement it.

But obviously we can not do everything at one time. And so therefore we take small glimpses into these beautiful traditions from the Commander of the faithful and try to implement one of them, at least, on a weekly basis, with the hope that we can make a change in our own character and our own connection to the Prophet and his noble family, the Ahlul Bayt - may God's peace and blessings be upon them all.

Today in the short tradition that we want to reflect upon, the Commander of the faithful reminds us of doing good actions and to not only do good actions, but to be prompt to always seize the opportunity to do works of goodness for humanity.

And the Commander of the Faithful states the following in this beautiful tradition. He says, "Rush to undertake good actions before you are preoccupied with other things." Definitely this hadith is something all of us have to think about, the saying of the Commander of the faithful is something which we all need to reflect upon and to put into practice in our day to day lives.

You know, we all lead busy lives. We are busy with work, with school, with activities, with sports, driving our children perhaps to different programs that they are involved in. And we ourselves are just busy beings. We do not have time to sometimes sit and relax and think and reflect.

And sometimes when a good opportunity comes, we say, well, you know what, I will do it tomorrow. We will pass it off and say, well, we will do that good act another day when we have a bit more free time, not realizing that perhaps that free time will never come.

So the understanding that we have to put within our lives based on this tradition is that whenever a good opportunity comes, whether it be an opportunity to donate to a noble cause, to help orphans, to help widows, to feed the hungry, to aid in the propagation and the teaching and education of this beautiful religion of Islam, whatever good opportunity comes to us to perform a good action, let us seize that moment.

Let us not wait and delay, because as the traditions also tell us, that we have read in the books of the Commander of the faithful in his statements, we are told that good opportunities - these times to perform good actions - pass just as the clouds pass overhead. And if we do not make use of these blessings this time that God has given to us and we miss on that opportunity, then we potentially may lose out on goodness because that opportunity may not come again.

God may find somebody else of His creations to perform that good action and we would have lost and been deprived of the blessings of this world and the world to come.

So as we close, let us just remind ourselves this week that if we have an opportunity any time to perform a good action, let us not delay and say that we wait and ask our spouse or our friend, or we will get some feedback or we will wait till later on in the evening and do the good action.

Let us try to do that good then and there and ask Allah to always give us the ability to be those who He uses to promote goodness throughout the Earth. Wa assalamu alaykum, wa rahmatullahi, wa barakatuh.
 

A'uzubillahi min ash-shaytan ar-rajim Bismillah ir-rahman ir-rahim As salamu alaykum wa rahmatullahi wa barakatuh. [Mi rifugio in Dio da Satana il maledetto. Col nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso. La pace, la misericordia e la benedizione di Dio siano su di voi].

Il nostro pensiero della settimana - e speriamo di poterlo mettere in pratica nei prossimi sette giorni - è una bella narrazione del Comandante dei Credenti, l'Imam 'Ali, che la pace e le benedizioni di Dio siano su di lui.

E in effetti a volte è difficile scegliere soltanto uno delle le migliaia e migliaia di detti e narrazioni del Comandante dei credenti [che la pace di Dio sia su di lui] per leggerlo, rifletterci sopra e cercare di metterlo in pratica. Ma ovviamente non possiamo fare tutto in una volta, così prendiamo piccoli brani di queste belle narrazioni del Comandante dei credenti [che la pace di Dio sia su di lui] e cerchiamo di metterne in pratica almeno una a settimana, con la speranza di operare un cambiamento nel nostro carattere e nel nostro legame con il profeta e la sua nobile famiglia, l'Ahlul Bayt, che la pace e le benedizioni di Dio siano su tutti loro.

Nella breve narrazione su cui vogliamo riflettere oggi il Comandante dei credenti ci ricorda di compiere buone azioni. E non soltanto di compierle, ma di essere pronti a cogliere ogni opportunità di realizzare opere di bene per l'umanità.

In questa bella narrazione il Comandante dei credenti [che la pace di Dio sia su di lui] afferma quanto segue: "Corri a compiere buone azioni prima di preoccuparti di ogni altra cosa".

Questo 'hadith' ci deve fare riflettere. Ciò che dice qui il Comandante dei credenti [che la pace di Dio sia su di lui] siamo chiamati a metterlo in pratica nella nostra vita di tutti i giorni.

Le nostre vite sono piene di impegni. Siamo presi dal lavoro, dalla scuola, da mille cose, dallo sport... Magari dobbiamo accompagnare i nostri figli alle varie attività in cui sono coinvolti. E noi stessi siamo persone impegnate, a volte non abbiamo il tempo di sederci, rilassarci, pensare e riflettere. E magari quando arriva una buona opportunità [di fare del bene] diciamo: "Be', sai cosa? Lo farò domani." Passiamo oltre e diciamo: "Be', questa buona azione la farò un'altra volta, un altro giorno, quando avrò un po' più di tempo libero." Senza renderci conto che forse quel tempo libero non arriverà mai.

Quindi, sulla base di questa narrazione, dobbiamo vivere le nostre vite sapendo che ogni volta che arriva una buona opportunità [di fare del bene] - che sia l'opportunità di donare per una nobile causa, di aiutare gli orfani, di aiutare le vedove, di nutrire gli affamati, di aiutare nella propagazione e nell'insegnamento di questa bella religione che è l'Islam - qualsiasi buona opportunità ci venga offerta per compiere una buona azione, dobbiamo coglierla al volo.

Non aspettiamo e non rimandiamo, perché, come ci dicono le narrazioni del Comandante dei credenti [che la pace di Dio sia su di lui] che abbiamo letto, le buone opportunità - i momenti giusti per compiere buone azioni - passano, proprio come le nuvole passano sopra la nostra testa. E se non facciamo uso di queste benedizioni ora che Dio ce le ha date e perdiamo questa opportunità, può accadere che perdiamo la nostra bontà, perché quell'opportunità potrebbe non tornare. Dio potrebbe trovare qualcun'altra delle sue creature per compiere quella buona azione e noi avremmo perso e saremmo stati privati delle benedizioni di questo mondo e del mondo a venire.

Così, per concludere, questa settimana ricordiamo a noi stessi che se, in qualsiasi momento, si presenta l'opportunità di compiere una buona azione, non dobbiamo rimandare e dire che aspettiamo, che prima preferiamo chiedere consiglio al nostro sposo o a un nostro amico, o che aspetteremo e lo faremo più tardi, quella la sera. Cerchiamo di compiere quella buona azione qui e ora e chiediamo ad Allah di darci sempre la capacità di essere noi coloro che Egli usa per promuovere il bene in tutta la Terra.

Wa assalamu alaykum, wa rahmatullahi, wa barakatuh. [La pace, la misericordia e la benedizione di Dio siano su di voi].
 

In This Playlist